Testata News

DELLA VITA DELLA MORTE: esce il video omonimo, primo estratto da DELLA VITA DELLA MORTE (il nuovo progetto di Max Zanotti e Dj Myke)

DELLA VITA DELLA MORTE

Max Zanotti e dj Myke presentano il primo video “Della Vita Della Morte”, che anticipa il disco in uscita il 20 gennaio

http://youtu.be/Ru502zTxa7QDopo l'anteprima per Rollingstone.it, esce su youtube il primo video di DELLA VITA DELLA MORTE, il nuovo progetto di Max Zanotti e Dj Myke, che anticipa il disco (omonimo) in uscita il 20 gennaio 2015.
Il video è stato girato da Davide Bastolla, fondatore di BastAnimotion: la tecnica utilizzata è un complesso insieme di riprese reali per il background e le fotografie, con green screen in stop motion, finalizzato con tecniche di compositing.
 
Una collaborazione atipica quella tra il cantante autore e produttore Max Zanotti e il “musicista del giradischi” Marco Micheloni, in arte Dj Myke. DELLA VITA DELLA MORTE è il frutto dell’impensabile, della contaminazione tra due puristi: il primo del rock alternativo, il secondo dello scratch.
Della Vita Della Morte è come quando ti ficchi due dita in gola per vomitare tutto quello che non va in te, tutto quello che hai somatizzato negli anni osservando quello che ti esplode intorno. È  un approccio netto, senza mezzi termini di genere ma che utilizza pura creatività', come quando si dipinge con le mani un foglio enorme di carta completamente bianco.” (Zanotti/Myke)
 
CREDITI
DVDM è stato prodotto, suonato, arrangiato e registrato da Max Zanotti e Dj Myke aka Micionero al M.H. Studio (Ronago). È stato mixato dal duo al M.H. Studio & da Tancredi Barbuscia al Greenriver Studio (Cavaria).
Il video è girato da Davide Bastolla, visual artist e illustratore già al lavoro con artisti come Gianni Maroccolo e Roberto Angelini, vincitore di numerosi premi.
DVDM è un prodotto Eclectic Circus Records (trademark of Eclectic Music Group).
Edizioni: Eclectic Music Group, Curci, Music Union.
Art Cover: Julien Cittadino
Foto: Chiara Mirelli
 
http://www.dellavitadellamorte.it
https://www.facebook.com/dellavitadellamorte
http://www.maxzanotti.com/bio.php
http://www.djmyke.dj
http://www.eclecticmusic.it
http://davidebastolla.com/projects/
 
BIO
Nasce dall’incontro tra Max Zanotti e Dj Myke il progetto Della Vita Della Morte, in uscita il 20 gennaio con il primo disco omonimo.
Max Zanotti fonda i Deasonika nel 1995: quattro album che portano la band a condividere il palco con artisti internazionali, tra cui Bloc Party, ad aprire il tour italiano di Placebo (2006), a suonare sul palco dell’Ariston fino alla collaborazione con Jaz Coleman  dei Killing Joke per il brano Betrayal. Entra a far parte del progetto Rezophonic nel 2007, mentre nel 2010 esce il suo disco solista, L’Illusione (Carosello Records). Max è autore per artisti del calibro di L’Aura, Diego Mancino, Rancore, Giusy Ferreri, e ha collaborato con Dj Myke e Dj Aladin per l’album Hocus Pocus.
Marco Micheloni, in arte Dj Myke, fonda nel 1999 Meninskratch (insieme ai dj Aladyn e T The Thief), vince per quattro anni consecutivi il DMC Italy (due anni come Meninskratch e due come solista); poi, la volta del progetto The Reverse (Copasetik Recordings, l’etichetta di Jon Sexton), che lo vede impegnato in un lungo tour come supporter per la band Prodigy.
Nel 2010 esce Hocus Pocus, disco che ha ridisegnato i confini dell’hip hop italiano, che vede la collaborazione di Fabri Fibra, Diego Mancino, Noyz Narcos, Tormento e moltissimi altri, tra cui Rancore, con cui nasce una collaborazione a lungo termine, con tre dischi alle spalle e un quarto in arrivo.
Max Zanotti e Dj Myke presentano oggi Della Vita Della Morte, fortemente contaminato, provocatorio, tra sperimentazioni e cantautorato di altissimo livello.
“Questo progetto, oltre a fare groove, interpreta realtà ed attualità con cinismo e distacco, talvolta giocando con dicotomie sonore, a volte sapendo invece presenziare nei propri temi con interpretazioni drammatiche ed accenti particolarmente intensi. Quando si tratta di mettere in chiaro che Max Zanotti e Dj Myke sanno innovare concetti musicali quali coralità, dinamismo cinematico, Della Vita, Della Morte non lesina sorprese all'ascoltatore.” (Massimiliano Monti, giornalista musicale)